Badge aziendale: le caratteristiche e le funzioni

Il badge aziendale può essere davvero molto importante in diverse occasioni. Innanzitutto serve da identificativo e può quindi essere utile nell’occasione in cui bisogna distinguere i dipendenti di un’azienda. Inoltre non dobbiamo dimenticare un’altra funzione di cui spesso si parla poco, ma che non è affatto da sottovalutare.

Il badge, infatti, ha anche la funzione di rilevare le presenze dei dipendenti. Il datore di lavoro può utilizzare questi strumenti, in modo da essere sicuro che effettivamente il lavoratore sia presente all’interno dell’azienda. Quindi il badge aziendale diventa anche uno strumento di monitoraggio, che assicura sulla presenza o sull’eventuale assenza del lavoratore. Ma quali caratteristiche deve avere questo strumento per svolgere il suo compito nel migliore dei modi? Vediamo di scoprirne di più su questo argomento.

Le caratteristiche del badge aziendale

Il badge aziendale è, per sua definizione, un cartellino che i dipendenti di un’azienda indossano tutte le volte che sono operativi. Per rispondere al meglio alle sue funzioni, questo strumento deve possedere alcune caratteristiche essenziali. Innanzitutto deve indicare espressamente il nome dell’azienda per cui un dato dipendente lavora.

Ciò è molto importante anche dal punto di vista della visibilità dell’immagine che l’azienda trasmette in qualsiasi momento e in ogni situazione.

Il cartellino deve riportare la foto del dipendente. Si tratta di scegliere una foto recente, che corrisponda in tutto e per tutto alle fattezze fisiche del lavoratore.

Inoltre il badge deve riportare indicati chiaramente il nome e il cognome del dipendente, in modo che possa essere riconoscibile già ad un colpo d’occhio.

Oggi l’inserimento di tutti questi dati è possibile al meglio grazie alle possibilità di personalizzazione garantite dalla stampa personalizzata. Ma come fare per personalizzare un badge aziendale? Vediamo tutti i dettagli.

Badge aziendali personalizzati e con sistemi tecnologici

Attraverso le più moderne tecniche di stampa, si possono creare dei badge personalizzati con tutte le caratteristiche che abbiamo già enumerato, in modo da realizzarli precisamente con tutti i dettagli a disposizione che servono anche per l’effettivo monitoraggio del lavoratore.

I datori di lavoro devono obbedire a delle regole specifiche sull’ingresso e sull’uscita dei lavoratori dipendenti, anche per rispetto delle norme. Ci sono anche dei badge moderni, che si avvalgono anche delle opportunità che la nuova tecnologia mette a disposizione. Infatti, esistono dei sistemi molto più tecnologici rispetto ai classici che permettono la rilevazione delle presenze dei dipendenti attraverso i sistemi GPS oppure tramite l’utilizzo di app per smartphone e tablet.

Quelli più classici invece, vengono strisciati sulla centralina per verificare l’orario di entrata e l’orario di uscita del dipendente.

Per quanto riguarda la personalizzazione a livello di stampa, le tecniche utilizzate sono molte e permettono tutte di avere dei risultati di stampa chiari e delineati, in modo da obbedire alle singole esigenze del datore di lavoro.

Naturalmente, quando si va oltre alla classica stampa con i dati del lavoratore e si passa ai sistemi più tecnologici, tutto deve essere applicato secondo norme ben definite, in modo da non violare la privacy dei lavoratori.

Ecco perché da questo punto di vista sarebbe importante che tutto avvenga per mezzo di un accordo sindacale o altrimenti mediante il rilascio preventivo dell’autorizzazione da parte dell’ispettorato del lavoro.

Il lavoratore stesso deve essere sempre informato su quali sono gli strumenti che, anche attraverso i badge personalizzati tecnologici, consentono di rilevare la sua presenza o la sua assenza ed eventualmente sulle sanzioni disciplinari in cui può incorrere, se non rispetta le norme stabilite dall’azienda e dal proprio datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *