Come portare la PMI sul web, ce lo spiega Mirko Cuneo nel suo libro

Chiunque voglia avere un business di successo al giorno d’oggi è necessario che entri in confidenza con l’innovazione e la digitalizzazione. E, quindi, che cambi il modo di implementare le strategie di marketing per attrarre le persone e generare conversioni. Molto spesso le imprese si trovano in difficoltà ad adattarsi a questi cambiamenti e a trasformare la strategia di marketing che finora hanno seguito.

Di questi argomenti parla Mirko Cuneo, CEO di Nextre Engineering, nel suo secondo libro Come portare la PMI sul web, un manuale utile a chi vuole saperne di più del mondo del web marketing e desidera portare la sua attività online.

L’esperienza diretta nel settore imprenditoriale, la profonda conoscenza del web marketing unite alla volontà di abbracciare a 360° la digital transformation di Mirko, hanno contribuito alla scrittura di un testo di facile comprensione, ma ricco di contenuti ed esempi.

L’autore del libro si rivolge a tutti gli imprenditori, o a chi vuole diventarlo, condividendo con i lettori i metodi e gli strumenti utili per “catturare” gli utenti e trasformarli in clienti effettivi.

Abbiamo intervistato Mirko Cuneo per sapere qualcosa di più in merito alla digital transformation e a come ne risentono le imprese.

È un piacere conoscerti Mirko, ci puoi spiegare perché è importante la Digital Transformation?

Certo, volentieri! L’innovazione, la tecnologia e la digitalizzazione sono ormai i protagonisti della nostra era. Tutto il tessuto della società e, quindi, anche il mercato si stanno trasformando continuamente seguendo i passi della digital transformation. Se le piccole e medie imprese, indipendentemente dal tipo di business, vogliono restare competitive e all’interno del nuovo mercato è fondamentale che abbraccino l’innovazione tecnologica e adottino una nuova cultura aziendale. Per poter stare al passo ed evolversi, quindi, ogni azienda deve cominciare a cambiare dalla struttura stessa, a partire dalla gestione e dall’organizzazione dei processi interni.

In base alla mia esperienza professionale, ho potuto vedere che ci sono ancora tantissimi imprenditori e persone che sottovalutano l’impatto della digitalizzazione. Il 56% delle PMI non ha un sito web! È un dato sconcertante se si pensa in rapporto a quante persone sono connesse online al giorno d’oggi. Non essere presenti sul web è contro producente, si perdono clienti e non si coglie l’occasione di raggiungerne nuovi, le vendite non crescono e i competitor occupano sempre più posto nel mercato.

La digital transformation è importante perché è un’occasione sia per far crescere un business sia per chi vuole lanciarne uno. La comunicazione e la connessione che si instaura con gli utenti ormai avvengono quasi completamente online. Il mercato si sposta dove ci sono i consumatori, ovvero sul we: oltre il 37% degli acquisti passa attraverso gli e-commerce.

Il mio invito è quindi quello di prepararsi e accogliere la digital transformation nella propria azienda. Senza di essa è difficile avere successo e crescere.

Nel libro Come portare la PMI sul web a chi ti rivolgi e quali sono gli argomenti?

Mi rivolgo a chiunque sia interessato al mondo del web marketing e agli imprenditori che vogliono trasferire la loro attività online. L’obiettivo della creazione di questo libro è quello di offrire un manuale che sia di supporto e di formazione. Voglio far comprendere a fondo quali sono i temi caldi della digital transformation, come si affrontano e con quali strumenti di web marketing.

Il messaggio che vorrei trasmettere è quello di non rimanere ancorati al passato e al marketing tradizionale. Ormai il cambiamento è costante, quindi la regola numero uno è rimanere aggiornati per evitare di venire travolti da esso.

Nel libro sottolineo anche come il processo di trasformazione deve essere accolto dall’intera azienda, muovendosi insieme verso gli stessi obiettivi e in modo collaborativo. Parlo di come sviluppare un pensiero innovativo e quali strategie di web marketing sono più utili per il tipo di business dell’azienda. Insomma, spiego le potenzialità che la digital transformation offre e come sfruttarle per farsi conoscere online e raggiungere un numero di utenti maggiore, incrementando le vendite.

Cosa dovrebbero fare gli imprenditori per implementare una strategia di web marketing di successo?

L’imprenditore prima di tutto dovrebbe essere ricettivo ai cambiamenti, ai messaggi e agli stimoli che arrivano da tutto ciò che riguarda il quotidiano. È quel professionista che coglie le grandi potenzialità del web marketing e della digitalizzazione perché ha capito quali vantaggi può trarre e come generare profitti.

La larga diffusione dei dispositivi online (pc, tablet, smartphone…) al giorno d’oggi dovrebbe far capire agli imprenditori quali siano i canali da sfruttare per stabilire una connessione con il pubblico di riferimento e fargli arrivare il messaggio (chi sei, che cosa offri e cosa fai).

Dunque la prima cosa da fare è creare un sito web che sia attraente, di facile usabilità e comprensione, ma soprattutto che sia ben posizionato sui motori di ricerca per farsi trovare anche da chi non conosce l’azienda. Qui è fondamentale lo strumento di web marketing SEO.

Inoltre, l’imprenditore dovrebbe preoccuparsi di una continua presenza sui social network attraverso dei contenuti originali e interessanti. Sono il canale più potente per comunicare e interagire con i consumatori che esprimono opinioni, si scambiano consigli e interagiscono tra di loro.

Per nutrire la relazione con i clienti bisogna ricorrere al content marketing, offrendo qualcosa che abbia valore, e alle campagne di e-mail marketing, per accompagnare l’utente anche prima e dopo il processo di acquisto. Coltivare le relazioni non serve solo per convertire, ma anche per fidelizzare i clienti sperando che tornino ad acquistare.

Ci sono tanti strumenti che gli imprenditori hanno a disposizione per targetizzare il pubblico e raggiungerlo con annunci pubblicitari pertinenti e specifici. Infine, in una strategia che si rispetti non può mancare l’analisi dei dati per raccogliere, analizzare ed ottimizzare i risultati. È estremamente importante per migliorare il piano di web marketing e intervenire laddove ci siano dei problemi riscontrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *