Cos’è il social trading e come funziona

Il trading sociale o condiviso per investire oggi il proprio capitale. Questo metodo sta godendo di un successo sempre maggiore grazie alla sua crescita straordinaria: ma cos’è il social trading, quali sono le sue caratteristiche, come funziona e soprattuto quali rischi ci sono per il capitale investito.

Definizione di Social Trading, percè è così gettonato

Se si vuole definire il social trading, esso è una attività di trading sociale o condivisa che permette di agire sui vari mercati finanziari, come il Forex , azioni, criptovalute e così via, mediante delle specifiche piattaforme attraverso la condivisione con gli altri utenti,  e questo metodo è in grado di offrire numerosi vantaggi agli utenti meno esperti. Per loro, esistono miriadi di corsi online e guide gratuite, come quella che si può trovare sul  https://www.tradingonline24.org/. La prima piattaforma che ha intrapreso questo metodo è stata eToro, in quanto è stato il primo broker a sviluppare questa metodologia e a migliorarla nel tempo, sotto ogni aspetto, ma anche altre piattaforme di trading online hanno voluto caratterizzare il loro prodotto con questo servizio.

Caratteristiche del social trading

Un sistema di trading sociale si differenzia dal classico trade, in quanto le persone in questo caso condividono i propri risultati e i propri investimenti in modo che altri utenti possano copiare le operazioni. Proprio l’aspetto sociale, come intuibile facilmente dal nome, viene dunque a ricoprire un ruolo fondamentale di questo tipo di piattaforme. Un aspetto centrale risulta quindi quello di poter osservare da vicino e di poter copiare tutte le operazioni messe in atto da altri trader, magari più abili ed esperti. Tutto ciò offre sostanzialmente un duplice vantaggio, ma anche un rischio: dal punto di vista degli utenti alle prime armi risulta evidente come una piattaforma di social trading offra un possibilità assolutamente irripetibile per imparare le tecniche migliori, semplicemente copiando gli altri e poter investire oggi i propri risparmi operando sul mercato proprio come fanno gli investitori esperti, senza affidare il proprio capitale ad altri soggetti che pretendono una commissione anche in caso di perdita.

E, proprio in merito alla perdita di capitale, c’è da dire che il social trading non preserva dagli investimenti disastrosi. Copiare cosa fanno i broker esperti non vuol dire avere i nervi saldi come loro, o avere la loro stessa disponibilità e sicurezza economica. E’ bene sempre valutare ogni rischio sul proprio investimento, assicurarsi di avere il budget per compierlo e cercare di mantenere la calma in caso di perdita. Si tratta della cosiddetta psicologia del trader, rimanere impassibili, rialzarsi subito e imparare dai propri errori, magari rivedendo la strategia utilizzata. E questa operazione può essere svolta in collettività, magari analizzando i risultati, le strategie e la situazione di mercato in collettività.

Come funziona il Social Trading

All’interno di una piattaforma di social trading, gli operatori divulgano pubblicamente tutti i loro investimenti con i relativi risultati offendo la possibilità agli altri utenti più o meno esperti di scegliere al meglio un operatore da copiare, così da intraprendere operazioni adatte alle proprie esigenze con i risultati migliori e un profilo di rischio adeguato. Nella maggior parte delle piattaforme di social trading, la copia degli altri investitori-guida richiede nella pratica il pagamento di alcune commissioni che vanno a retribuire gli operatori copiati per la loro cosiddetta consulenza, costituite da quote fisse o anche da una percentuale dei guadagni.

Ma possono esserci anche casi in cui la copia sia gratuita, con solo il pagamento delle commissioni di intermediazione da parte del broker. I meccanismi di guadagno del broker, invece, sono classificati in tre tipologie differenti: dallo spread, da una percentuale di incassi ottenuti dai broker esterni tramite comunque il loro spread o per lo sfruttamento dei servizi mediante una quota di abbonamento. In conclusione, il social trading è ottimo per imparare dai più bravi, ma non garantisce una sicurezza di investimento, visto che anche ai trader più bravi capita di perdere il capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *